banner
Dic 28, 2017
58 Views
1 0

Capodanno senza botti, scende in campo anche Enzo Salvi

Written by

Una campagna educativa per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di un’adozione responsabile e contro l’abbandono degli animali durante le festività

banner

Una campagna educativa per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di un’adozione responsabile e contro l’abbandono degli animali durante il Capodanno. Questo il messaggio dell’iniziativa ideata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Roma e Provincia, con il patrocinio delle Biblioteche del Comune di Roma, alla quale hanno aderito alcuni personaggi dello spettacolo in compagnia dei propri amici a quattrozampe: Daniela Poggi, Enzo Salvi, Elisabetta Pellini, Pino Strabioli, Magico Alivernini, Gigi Miseferi, Adriana Russo, Mirko Fabbreschi, Manuel Aspidi. Testimonianze, suggerimenti, informazioni utili che a Natale hanno affollato i social per condividere il concetto che l’animale non è un gioco ma un insieme di responsabilità che comportano un impegno quotidiano.

Capodanno, no ai botti lo dice anche Enzo Salvi

E con l’avvicinarsi del Capodanno arriva immancabile il monito per evitare di esporre cani, gatti (e non
solo) ad inutili pericoli. “Invece di buttare i soldi per i botti comprate cose buone per i vostri amici a
quattrozampe, perchè il fuoco che vi unisce è un amore vero e non..artificiale”. E’ con questa
appassionata dichiarazione che l’attore Enzo Salvi, insieme al suo inseparabile cane Zeus, tornano ad
essere testimonial di un video legato alla seconda parte della campagna dell’Ordine dei Medici
Veterinari di Roma e Provincia: #acapodannoiostoconglianimali. Nell’ultima notte dell’anno non solo le
persone possono subire danni e traumi dall’abitudine, spesso pericolosa, di lanciare botti, petardi e
fuochi d’artificio.

Molti animali vittime dei botti

Sono molti, infatti, gli animali che rimangono vittime di vere e proprie crisi di panico che possono
innescare comportamenti indesiderati, talvolta dannosi sia per l’animale che per gli umani. La paura
incontrollabile può generare nel nostro piccolo amico momenti fuori controllo, perchè può fuggire,
ferirsi o addirittura mostrare comportamenti aggressivi nel tentativo di sfuggire a situazioni che non
comprende e teme. Necessari,più che mai in certe occasioni, si rivelano i consigli del veterinario
curante, che, soprattutto nel caso di animali già provati negli anni precedenti, può preveder
suggerimenti comportamentali o una vera e propria prescrizione di farmaci idonei. Sicuramente è
importante osservare alcuni, semplici, regole: evitare l’utilizzo di  petardi e fuochi di artificio e
sensibilizzare il più possibile amici e conoscenti,  evitare di esporre il proprio beniamino all’ aperto in
punti ad elevata intensità rumorosa, per non causargli traumi eccessivi e possibili incidenti diretti o
indiretti.

Microchip, nel caso dovesse fuggire

Meno scontato poi, ma altrettanto importante iscrivere, se non già fatto, il proprio beniamino all’
anagrafe e dotarlo di microchip. Se dovesse malauguratamente sfuggirci potremmo più facilmente
ritrovarlo. Infine chiedere comunque il parere del proprio veterinario di fiducia che potrà sicuramente
consigliare soluzioni mirate a seconda dell’ intensità dei problemi già noti o misure preventive adeguate
e personalizzato. Non esiste nessuna formula magica per risolvere il problema ma agire con saggezza
aiuta a ridurne l’intensità.

Article Tags:
Article Categories:
Dillo con un video
banner

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin Menu