Videoclip

A mano ‘e Dios, la versione acustica di Dario Sansone dei Foja

today9 Gennaio 2021

Sfondo
share close

Dario Sansone dei Foja rilegge in lingua napoletana “La mano de Dios”, canzone di Alejandro Romero portata al successo da Rodrigo e inserita in “Maradona di Kusturica”, il documentario dedicato dal regista serbo a Diego Armando Maradona nel 2008.
“’A mano ‘e Dios” è una versione emozionante, destinata a rimanere nei cuori dei tifosi di calcio e degli appassionati dei Foja.

Il videoclip ufficiale

Come dice lui stesso “La Mano di Dios di Rodrigo è un inno alla vita e alla storia di Diego Armando Maradona, una canzone che ho sempre adorato per la sua immediatezza ed suo storytelling agrodolce. Da napoletano, tifoso e innamorato di Diego ho sentito forte l’esigenza di creare un adattamento in lingua napoletana che non tradisse i contenuti emotivi della versione originale e la mia storia musicale, mettendoci cuore ed emozione per narrare la storia di una figura così sacra per la mia città ed il mondo intero.”

(ph. credit Riccardo Piccirillo)

Peppy New Year 2021

La canzone, presentata per la prima volta in un’esibizione chitarra e voce durante la trasmissione “Peppy New Year 2021” andata in onda su Canale 21 la sera del 1° gennaio alla presenza di un emozionato Diego Armando Jr, ha ottenuto riscontri eccezionali sui social della band, con centinaia di pagine e profili privati che stanno ricondividendo il video creando un vero “caso” in città con una propagazione di visualizzazioni che complessivamente supera le 500.000.
Si comincia anche a parlare di candidare la versione napoletana come inno ufficiale da cantare nel “Diego Armando Maradona Stadio” prima di ogni partita.

La band sin dagli esordi

La band sin dagli esordi ha vissuto la squadra di calcio SSC Napoli in maniera viscerale, tanto da ripetere il rito prima di ogni concerto con l’haka napulegno che si conclude con il grido di “Forza Napoli”, mentre sul palco non manca mai la sciarpa azzurra o la maglietta con il numero 10.  E il numero 10 è un elemento che ricorre spesso nella vita dei Foja.
Il 10 dicembre 2020 è stato pubblicato “DIECI”, un cofanetto che ha celebrato i 10 anni di storia della band napoletana così come i 10 anni dalla pubblicazione del loro disco di esordio “Na storia nova”. Il cofanetto contiene quattro dischi nei quali sono racchiuse le produzioni discografiche oltre che degli inediti (tra i quali non figura però “A mano ‘e Dios”).

La copertina originale di questo lavoro avrebbe dovuto essere un numero 10 azzurro su fondo bianco. Un omaggio sincero e sentito all’unico vero genio rivoluzionario del calcio, che ha segnato le loro vite di tifosi napoletani: Diego Armando Maradona. Il giorno di mandare in stampa la copertina purtroppo viene annunciata la prematura scomparsa di “D10S”; doverosamente, la band ha deciso di “ritirare” la “10” come segno di rispetto verso un uomo le cui gesta rimarranno nella storia, non solo della città di Napoli e dello sport, ma del mondo intero.

Scritto da: WebLive TV

Rate it

Articolo precedente

I Lithio

Videoclip

I Lithio omaggiano i fans russi con “Il colonnello non scrive a nessuno”

La versione in italiano di "Polcovniku Nikto Ne Pishet", ovvero "Il Colonnello Non Scrive a Nessuno", nasce da un atto d'amore nei confronti dei fan russi della band che li hanno accolti nella loro terra a braccia aperte. Conseguentemente alle moltissime richieste di una versione in italiano i LITHIO hanno deciso di farne un una rielaborazione tutta loro con il risultato di un esplosivo mix bilingue. Un omaggio possa che […]

today8 Gennaio 2021

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


CONTATTACI

0%