Nuovo Singolo

Little Liars è il nuovo singolo della giovane cantautrice bresciana Dilemma

today23 Luglio 2021

Sfondo
share close

Little Liars”, fuori dal 9 luglio, è il nuovo brano di Dilemma, la giovanissima artista bresciana che ha esordito con il singolo “I don’t wanna smile”. Come nel precedente, anche in questo brano Dilemma si fa portavoce di un disagio attuale e pervasivo nella sua generazione, tramite un testo carico di provocazione: la giovane cantante si rivolge a quanti pensano di doversi “adattare” e modificare, per somigliare a qualcun altro o per essere semplicemente accettati dal gruppo. Da qui nasce poi l’esortazione a liberarsi di maschere e falsi io di cui non si ha bisogno realmente.

Con sonorità indie rock, protagonista del brano è la chitarra elettrica che segue la voce fino a sfociare, nel finale, in un assolo e un sound che può essere ricollegato ad una marcia. La valenza a marcia viene enfatizzata nel ritornello e diventa una metafora in perfetta sinergia con il testo: è la marcia dei Little Liars, soldatini obbedienti, che seguono le ombre di terze persone, di leader che ne condizionano i comportamenti.

Ne parliamo con Dilemma stessa…

Come nasce “Little Liars”?

Credo che a tutti capiti di non riconoscere una persona nel momento in cui si atteggia in modo diverso, spesso anche allontanandosi dalla sua cerchia di amicizie: “Little Liars” “scoperchia” questa realtà dei fatti, questo fingere di essere qualcun altro solo per appartenere ad un gruppo. Ho voluto esprimere questa sensazione cercando di riportarla attraverso metafore e altre forme descrittive indirette.

Come in “I don’t wanna smile”, in cui denunciavi quelle situazioni in cui si è costretti a fare sorrisi falsi, anche qui c’è una denuncia ben chiara al conformismo che porta molti a nascondere il vero io… Da cosa nascono queste riflessioni?

Si, ho voluto incentrare l’intero EP sulle mie riflessioni, provando a mettere per iscritto le mie idee e i miei pensieri. Avendo 16, quasi 17 anni, mi ritrovo ad essere in un periodo di transizione dalla prima fase adolescenziale ad una fase già più matura e, come ogni adolescente, vivo questo tipo di situazioni ogni giorno. Il mio modo di sfogarmi è scrivere e mettere nero su bianco quello che ho in mente.

Pensi che la pandemia ed il lockdown abbiano acuito questi problemi per la tua generazione?

Sicuramente. Il mio progetto nasce proprio dal lockdown, un periodo di riflessione e scoperta, quindi ogni pezzo racchiude un momento passato in quei mesi. In particolare, i 6 testi racchiudono diversi aspetti del mio vissuto: la passione per la musica, l’amicizia, la “tossicità” di alcuni rapporti, la società, la visione che ho di me stessa, cosa, quest’ultima, su cui ho lavorato molto durante il lockdown. Tutti questi testi mi hanno aiutata a capire tante cose e ad uscire da un periodo nero.

Com’è nata la tua passione per la musica?

La passione c’è sempre stata, infatti non ricordo un periodo senza musica. Me l’ha trasmessa la mia famiglia e andando avanti ho sviluppato interessi e preferenze per vari generi, passando attraverso varie fasi. Prima di tutto, sono fan della musica in generale, quindi amo ascoltarla e seguire i cantanti che mi piacciono; poi, una volta capito l’importanza di questa arte, ho deciso che volevo creare qualcosa di mio. Questo mi ha portato prima a suonare, poi a cantare e adesso a comporre. È come un cerchio che si chiude.

Che progetti hai per il futuro?

Continuerò a fare quello che mi piace: musica!

Ph: Giulia Strazzabosco

 “Little Liars”: https://backl.ink/147286804

Instagram: https://www.instagram.com/gaiaparzani/

Youtube: https://www.youtube.com/c/GNERECORDS/videos

Spotify: https://open.spotify.com/artist/3NAOjaWCuiRfqMaxoayMrq?si=PV7PHUcRSQqoJH2OeCshIA&dl_branch=1

Scritto da: WebLive TV

Rate it

Articolo precedente

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


CONTATTACI

0%